Velvet Goldmine Brand

skill: disegno, maquette, archicad, autocad, cinema 4d, impaginazione

Capire come si articola lo spazio necessario al brand,come propone la merce e cosa si vuole trasmettere sono stati i primi imput da cui si è tratta ispirazione. La proposta è stata fin da subito di dividere in due percorsi distinti la zona che riguarda il ‘self-making’ e la parte della collezione V.G.. Quello che si sviluppa attorno a questi due nuclei riguarda ciò che per necessità rientra in un negozio di vendita al dettaglio e ciò che persegue la filosofia del brand. La particolarità risiede nel fatto che è un progetto itinerante, dal momento che tutto è stato studiato affinché sia richiudibile e facilmente assemblabile, consentendone anche un facile trasporto. Incastro e spostamento sono le parole chiave che muovono tutto il sistema. Prendendo spunto dai pop-up e studiando il funzionamento dei microambienti ‘spacesaving’, il progetto ha preso dapprima le forme di un parallelepipedo, il quale contiene a sua volta tutti i componenti del retail; attraverso delle guide a terra, ogni elemento si sposta seguendo delle precise direzioni che trasformano questo volume in tante figure solide, ciascuna delle quali assolve una propria funzione e assume una determinata posizione all’interno del proprio ambito, creando così varie conformazioni, in base alle esigenze e allo spazio. Tutti gli elementi sono realizzati in MDF (pannello di fibra a media densità, derivato del legno) date le sue proprietà intrinseche, la finitura liscia, la resistenza agli urti ma soprattutto per il suo elevato peso specifico.



Link

image




image



image



image



image



image



image



image



image



image